Salta al contenuto principale

Approvato in Consiglio Comunale un nuovo progetto di valorizzazione della città.

Progetto Tra città e campagna

 

Questa mattina il Consiglio Comunale ha approvato un nuovo progetto di valorizzazione della città candidato a finanziamento a valere sul bando della Regione Puglia "Progetto CY.RO.N. MED".

"Con il progetto "Tra città e campagna. Un percorso di turismo attrezzato della città archeologica" - spiega il sindaco di Canosa, Roberto Morra - che riguarda l'area compresa tra la stazione ferroviaria e la zona di Costantinopoli ci siamo candidati ad un finanziamento di un milione 400mila euro cui si aggiungono 100mila euro di cofinanziamento dal bilancio comunale. Il progetto candidato al bando prevede piste ciclabili di lunghezza complessiva pari a 2.375 ml di cui 1.441,2 ml in sede propria e 933,5 ml come sentiero, aree pedonali e rifacimento marciapiedi esistenti di 1.370 ml pari a 3.412 mq, sistemazione di aree verdi per 440.4 mq.

Attraverso questo progetto - illustra il sindaco - si introduce un percorso ciclabile che attrezza tratti del tratturo regio e si ridisegna quella parte di città lungo la quale si trovano importanti servizi legati allo sport, realizzati o in fase di realizzazione, quali il palazzetto dello sport, il giardino comunale, il vecchio stadio. Il progetto del percorso ciclabile, di fatto rappresenta in alcuni tratti un'opera di manutenzione di quella parte della città che in alcuni tratti è asfaltata con marciapiedi di ridotte dimensioni. Inoltre questo percorso ciclabile diviene elemento privilegiato di fruizione di una sorta di distretto delle cantine della città: Rossi, Diomede, Produttori Agricoli. Il percorso attrezzato assume quindi valenza paesaggistica e trova nelle cantine dei punti di sosta e ristoro eno - gastronomico. In tal modo, diviene uno strumento importante per la destagionalizzazione del turismo.

Questo progetto, così come il "C.ur.A." finanziato per un milione 300mila euro e "La città e il suo fiume" che cerca di restituire una continuità di fruizione tra il fiume Ofanto e il centro antico della città, l'area Castello, attraverso piccole azioni di manutenzione straordinaria che attualmente, pur rientrando nella graduatoria dei progetti ammessi, non è finanziato, rientrano in un più ampio contesto di riprogettazione della città avendo come stella polare la valorizzazione di quelle aree di interesse storico archeologico che attualmente presentano delle criticità. La strategia di valorizzazione che questa Amministrazione ha intrapreso vuole mettere a punto progetti e azioni mirate a realizzare un programma di rigenerazione della città attraverso la realizzazione di sequenze di spazi pubblici che fanno delle aree di scavo archeologico, dei musei, la cifra identitaria del nuovo sistema di spazi pubblici e collettivi, in grado di rigenerare la città.

Infine - conclude il sindaco Morra - piuttosto che disperdere le energie su ogni singolo bando emanato dalla Regione Puglia cerchiamo di partecipare a quei bandi che ci permettano di finanziare progetti in linea con la strategia che questa Amministrazione si è data ed i progetti indicati vanno esattamente in questa direzione."

 

Sabino D'Aulisa |Ufficio Stampa Comune di Canosa di Puglia |0883 610 206 | 339 5668311 | ufficiostampa@comune.canosa.bt.it